lunedì 9 dicembre 2013

Incontro-dibattito Il traffico clandestino di organi umani: favola o realtà? Mercoledì 11 dicembre, ore 15.00





Segnaliamo a tutti i soci dell’Unione Giovani Penalisti l’incontro dibattito che si terrà mercoledì 11 dicembre, ore 15.00, presso l’Aula 28 del Dipartimento di Giurisprudenza Federico II di Napoli.


 





Mercoledì 11 dicembre 2013

Incontro-dibattito
Il traffico clandestino di organi umani:
favola o realtà?



Ore 15.00, Aula 28, Dipartimento di Giurisprudenza Federico II di Napoli
Palazzo Pecoraro Albani
  Via Porta di Massa 32

Interventi
S. Moccia,
F.M. Iacoviello
A. Bevere, S. Rossi
F. Tavella
R. Orazi
Asper Coordinamento Eritrea Democratica

Proiezione del film: "H.O.T.", a cura dell’Associazione Indiani d’Occidente


Dibattito



domenica 8 dicembre 2013

Notte dopo gli esami. Sabato 14 dicembre, ore 22.00. Ingresso Gratuito



L’Unione Giovani Penalisti porge un in bocca al lupo a chi deve sostenere l’esame di abilitazione forense martedì 10, mercoledì 11 e giovedì 12 dicembre.




Per l’occasione, invita tutti i soci e non alla serata “Notte dopo gli esami” che si terrà sabato  14 dicembre, dalle ore 22.00, presso il locale Dejavu sito in Pozzuoli (Na) alla Via Campi Flegrei n. 1.
L’ingresso è gratuito su lista e la consumazione facoltativa.
Ad aprire l’evento ci sarà un piacevole buffet.

Per info contattare i componenti del Direttivo U.G.P.








domenica 1 dicembre 2013

Traccia del parere penale per la lezione gratuita del 5 dicembre 2013.






Si terrà giovedì 5 dicembre, alle ore 14.00, presso la Sede della Camera Penale di Napoli, la lezione conclusiva del Corso Gratuito di Tecniche di Redazione del Parere Penale e dell'Atto Penale per l'esame di Avvocato 2013 organizzato dall’Unione Giovani Penalisti.
Saranno illustrate, dall'Avv. Giuseppe Gragnaniello, le tecniche di redazione del parere penale di seguito illustrato.
La partecipazione alla lezione consentirà l'attribuzione di 3 crediti formativi.
Alle ore 13.30 si terrà la disamina e la correzione del parere assegnato dal Consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Napoli, Avv. A. Frojo e dall’ Avv. Mauro Buono.

TRACCIA DEL PARERE PENALE
A cura dell’Avv. Giuseppe Gragnaniello

Tizia, legalmente separata dal coniuge Caio e madre di tre bambini ancora in età scolare, veniva fermata all'uscita di un noto grande magazzino di Milano da agenti di P.S., ed ivi sottoposta a controllo. Nel corso della perquisizione personale, occultati all'interno di una borsa di non modeste dimensioni che Tizia portava con sé, venivano rinvenuti alcuni capi d'abbigliamento per bambini, appena prelevati da uno scaffale del grande magazzino, sul quale detti capi erano esposti privi di placche anti-taccheggio.
Sopraggiungeva, nel frattempo, Sempronia, che, qualificandosi agli agenti come responsabile del magazzino, sporgeva oralmente querela per furto aggravato dall'utilizzo del mezzo fraudolento, atteso l'occultamento dei capi all'interno della borsa.
Preoccupata per le eventuali conseguenze penali della propria condotta, Tizia si recava dal proprio Avvocato di fiducia.

Assunte le vesti di quest'ultimo, il candidato, premessi brevi cenni sul delitto di furto, rediga motivato parere; soffermandosi partitamente sulla configurabilità -o meno- della circostanza aggravante dell'utilizzo del mezzo fraudolento, nonché sulla legittimazione a sporgere querela in capo al responsabile del magazzino, che non sia anche legale rappresentante -ovvero institore- della società commerciale.

sabato 23 novembre 2013

Tecniche di redazione del parere penale in tema di reati aggravati dall'evento. Giovedì 28 novembre l'incontro.






Si terrà giovedì 28 novembre, alle ore 14.00, presso la Sede della Camera Penale di Napoli, la prossima lezione del Corso Gratuito di Tecniche di Redazione del Parere Penale e dell'Atto Penale per l'esame di Avvocato 2013 organizzato dall’Unione Giovani Penalisti.
Saranno illustrate, dai Consiglieri della Camera Penale di Napoli, Avv. Carlo de Pascale e Avv. Gianpiero Pirolo, le tecniche di redazione del parere penale in tema di reati aggravati dall’evento.
La partecipazione alla lezione consentirà l'attribuzione di 3 crediti formativi.
Alle ore 13.30 si terrà la disamina e la correzione del parere assegnato dall’ Avv. Mauro Buono e dell’atto assegnato dall’Avv. Carmine Gatto.



TRACCIA DEL PARERE PENALE
A cura dell’Avv. Carlo De Pascale e dell’Avv. Gianpiero Pirolo


Tizio, mentre è in compagnia della propria fidanzata, viene rapinato da due giovani, Caio e Sempronio, che, con l’uso delle armi, si fanno consegnare dallo stesso il portafogli ed il cellulare.
Un’ora dopo, mentre sta facendo ritorno verso casa, Tizio incrocia per la strada i due malviventi a bordo di un ciclomotore, riconoscendoli senza ombra di dubbio.
A quel punto decide di mettersi al loro inseguimento. Nel corso dello stesso, ad altissima velocità e nella strada pubblica, urta i due centauri in fuga cagionandone la morte.
Sconvolto dall’accaduto Tizio si reca da un avvocato per avere un consulto legale.
Il candidato, assunta la difesa di Tizio, dopo aver brevemente analizzato la differenza tra i reati aggravati dall’evento e la preterintenzione, rediga un parere motivato prospettando al proprio assistito le fattispecie penali che potrebbero essergli contestate e le eventuali strategie difensive da adottare.   

 ================


Comunichiamo, infine, che alle ore 11.00 dello stesso giorno, presso la Sala Arengario del Nuovo Palazzo di Giustizia di Napoli, si terrà una assemblea allargata della Camera Penale di Napoli, alla quale invitiamo i soci dell’Unione Giovani Penalisti a partecipare, per discutere dei seguenti punti all’ordine del giorno:

-        evoluzione del progetto di riforma delle tariffe forensi nel settore penale;
-        prontuario per la liquidazione degli onorari ai difensori dei cittadini ammessi al patrocinio a spese dello Stato ed ai difensori d’ufficio;
-        proposte di modifica della legge finalizzate all’innalzamento dei parametri reddituali che ne permettono l’accesso;
-        datagate e libertà democratiche: riflessioni sull’intercettazione planetaria;
-        varie ed eventuali.



sabato 16 novembre 2013

Incontro di studio sul parere penale in tema di colpa medica. Giovedì 21 novembre ’13




Si terrà giovedì 21 novembre, alle ore 14.00, presso la Sede della Camera Penale di Napoli, la prossima lezione del Corso Gratuito di Tecniche di Redazione del Parere Penale e dell'Atto Penale per l'esame di Avvocato 2013.
Saranno illustrate, dall’Avv. Gianfranco Mallardo, Consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Napoli, dal Magistrato della Corte di Appello di Napoli, Dr. Antonio Lepre e dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Napoli, Dr. Egle Pilla, le tecniche di redazione del parere penale in tema di colpa medica.
La partecipazione alla lezione consentirà l'attribuzione di 3 crediti formativi.
Nel corso della lezione sarà presentato il volume “Schemi ragionati di diritto civile, diritto penale e di diritto amministrativo” a cura di A. Lepre, Edizione E.S.I.
Alle ore 13.30 si terrà la disamina e la correzione del parere assegnato nel corso della lezione sulle scriminanti.

TRACCIA DEL PARERE PENALE

Tizio, medico chirurgo presso una struttura pubblica, si rivolge ad un legale poiché un suo ex paziente intende denunziarlo alla Procura della Repubblica ed intentare un'azione civile di danni ove non addivengano a una composizione amichevole della vicenda. In particolare, il paziente lamenta che - dopo un sinistro stradale imputabile alla condotta negligente di altro automobilista - era stato sottoposto ad un intervento chirurgico durante il quale il professionista avrebbe osservato una condotta negligente e imperita causativa delle lesioni permanenti oggetto della pretesa risarcitoria
 Accettato il mandato, il legale acquisisce le due seguenti informazioni dopo aver dato incarico ad un medico legale di stendere una consulenza di parte pro veritate: 
 a) il professionista si è adeguato alle linee guida richieste dalla scienza medica anche se il caso concreto avrebbe probabilmente richiesto delle manovre operatorie diverse; 
 b) il danno causato al paziente consiste nell'aggravamento del danno già provocato al paziente dal sinistro stradale.
Il candidato, assunte le vesti del legale, prospetti al cliente la strategia difensiva che ritiene più corretta redigendo all'uopo specifico parere motivato.

























_____________________

domenica 10 novembre 2013

Tecniche di redazione dell'atto penale per l'esame di abilitazione forense. Giovedì 14 novembre la lezione.





Si terrà giovedì 14 novembre, alle ore 14.00, presso la Sede della Camera Penale di Napoli, la prossima lezione del Corso Gratuito di Tecniche di Redazione del Parere Penale e dell'Atto Penale per l'esame di Avvocato 2013 organizzato dall’Unione Giovani Penalisti.
Saranno illustrate, dall’Avv. Carmine Gatto, le tecniche di redazione dell’atto di appello penale.
La partecipazione alla lezione consentirà l'attribuzione di 3 crediti formativi.
Alle ore 13.30 si terrà la disamina e la correzione del parere assegnato nel corso della lezione sugli stupefacenti.




TRACCIA DELL’ATTO PENALE 

A cura dell’ Avv. Carmine Gatto

Atto di appello
Il giovane Tizio viene tratto in arresto perché sorpreso all’interno di un centro commerciale con indosso, occultate sotto il giubbotto, alcune magliette originali di calcio per un valore di € 315,00.
Dopo aver prelevato le maglie dagli scaffali, lo stesso si è recato nel camerino di prova.
Qui, munito di coltello e guanti in lattice, ha asportato i dispositivi antitaccheggio ed indossato le stesse.
Superate le casse, avvicinatosi Tizio all’uscita, si attivano ugualmente i dispositivi di allarme.
Tizio viene quindi invitato dalla guardia giurata preposta in una saletta privata dove lo stesso spontaneamente consegna i predetti indumenti.
I due restano in attesa dell’arrivo dei Carabinieri quando, dopo circa 15 minuti, colto dalla paura per le conseguenze del suo gesto, Tizio tenta di fuggire.
Nella concitazione, lo stesso spintona la guardia giurata che riporta una contusione al polso (malattia giudicata guaribile in 7 giorni) la quale riesce ugualmente a bloccarlo all’uscita dell’esercizio commerciale in concomitanza all’arrivo dei militari.
In sede di giudizio abbreviato Tizio, incensurato, viene processato e condannato per i reati di cui agli artt. 628 comma II c.p. e 81, 582-585 in relazione all’art. 576 comma I n. 1 c.p. alla pena di anni 1 e mesi 10 di reclusione, pena sospesa e non menzione. Deposito delle motivazioni nel termine di giorni 15.
Il candidato, assunte le vesti del difensore di Tizio, rediga atto di appello.















___________












domenica 3 novembre 2013

Incontro di studio sul parere penale in tema di reati contro la P.A. Giovedì 7 novembre, ore 14.00

Si terrà giovedì 7 novembre, alle ore 14.00, presso la Sede della Camera Penale di Napoli, la prossima lezione del Corso Gratuito di Tecniche di Redazione del Parere Penale e dell'Atto Penale per l'esame di Avvocato 2013.
Saranno illustrate, dall’Avv. Arturo Frojo, Consigliere dell'Ordine degli Avvocati di Napoli e dal Dott. John Henry Woodcock, Sostituto Procuratore Presso la Procura della Repubblica di Napoli, le tecniche di redazione del parere penale in tema di reati contro la Pubblica Amministrazione
La partecipazione alla lezione consentirà l'attribuzione di 3 crediti formativi.
Alle ore 13.30 si terrà la disamina e la correzione del parere assegnato nel corso della terza lezione.


Traccia del parere penale


Tizio, pubblico dipendente del Comune di Alfa che aveva indetto una gara d’appalto per la fornitura di materiale di cancelleria, nella sua qualità di R.U.P., in anticipo all’indizione della gara, fornisce notizie, informazioni riservate acquisite nella sua qualità in ordine all’iter procedimentale, affinchè Caio, che avrebbe dovuto partecipare alla gara, potesse influenzarne l’esito nell’esclusivo vantaggio dell’impresa riconducibile al suo gruppo.
Il candidato, assunte le vesti del legale di entrambi, delineata la problematica sottesa alla fattispecie in esame, rediga parere motivato.



mercoledì 30 ottobre 2013

Esame di Avvocato. Compilazione del modello F23 da parte dei candidati


Pubblichiamo di seguito le istruzioni per la compilazione del modello F23 per l'Esame di Avvocato 2013:

Clicca sull’immagine per ingrandirla:


Per "Codice Ufficio" si intende quello dell'Ufficio delle Entrate relativo al domicilio fiscale del candidato. 
Sul sito dell'Agenzia delle Entrate è pubblicato l'elenco di seguito allegato:


_











Fonti:






sabato 26 ottobre 2013

Traccia del parere penale per la lezione di giovedì 31 ottobre.





Si terrà giovedì 31 ottobre, alle ore 14.00, presso la Sede della Camera Penale di Napoli, la prossima lezione del Corso Gratuito di Tecniche di Redazione del Parere Penale e dell'Atto Penale per l'esame di Avvocato 2013.
Saranno illustrate, dall’Avv. Mauro Buono, le tecniche di redazione del parere di seguito illustrato.
La partecipazione alla lezione consentirà l'attribuzione di 3 crediti formativi.
Alle ore 13.30 si terrà la disamina e la correzione del parere assegnato nel corso della seconda lezione.




PARERE PENALE 

A cura dell’ Avv. Mauro Buono


Tizio, titolare dell’Associazione “Alfa” dedita ad attività antiplagio, lamenta, tramite un comunicato stampa diffuso sia a mezzo stampa che per internet, la seguitissima trasmissione televisiva “Beta” per non aver condotto fino in fondo, tramite alcuni servizi specifici, lo smascheramento di noti ciarlatani travestiti da maghi improvvisati dediti, nel corso degli anni, ad una serie indeterminata e indefinita di truffe ai danni di incauti cittadini, soprattutto anziani. In particolare, Tizio afferma che nelle pagine teletext della trasmissione “Beta” compaiono non poche pubblicità proprio di questi sedicenti maghi che gli ideatori del programma medesimo stranamente non hanno mai denunciato o oscurato dal teletext. Caio, creatore e titolare della trasmissione TV, sporge querela contro Tizio per il reato di diffamazione a mezzo stampa e a mezzo internet adducendo che sia il mezzo diffusivo – il comunicato stampa anche su internet – sia le espressioni adoperate – caratterizzate da riprovevolezza ingiustificata e da eccessiva asprezza e durezza dei toni – hanno dei rilievi prettamente penali da sussumere, dunque, nel delitto di diffamazione. Tizio, sicuro di aver giustamente criticato Caio e la sua trasmissione e non di averlo diffamato, si rivolge ad un avvocato. Il/la candidato/a, assunte le vesti del legale di Tizio, si soffermi brevemente sugli istituti giuridici e sulle problematiche emerse nella vicenda.
















lunedì 21 ottobre 2013

Traccia del parere penale per la lezione di giovedì 24 ottobre.










Si terrà giovedì 24 ottobre, alle ore 14.00, presso la Sede della Camera Penale di Napoli, la prossima lezione del Corso Gratuito di Tecniche di Redazione del Parere Penale e dell'Atto Penale per l'esame di Avvocato 2013.
Saranno illustrate, dagli Avvocati Nicola Giovanni Saetta ed Aldo Franceschini, le tecniche di redazione del parere di seguito illustrato.
La partecipazione alla lezione consentirà l'attribuzione di 3 crediti formativi.




PARERE PENALE 
A cura dell'Avv. Aldo Franceschini


Tizio, Caio e Sempronio si accordano per acquistare e successivamente consumare insieme un dato quantitativo di sostanza stupefacente. In particolare, Tizio riceve l’incarico di effettuare l’acquisto di 10 grammi di cocaina da un pusher di sua conoscenza, anticipando, peraltro, le quote di denaro di pertinenza degli altri due acquirenti.
Dopo qualche giorno Tizio, Caio e Sempronio si ritrovano in un luogo determinato e procedono alla consumazione collettiva della sostanza acquistata. Dopo poco Sempronio viene colto da improvviso malore e decede sul posto. Gli accertamenti autoptici svolti nell’immediatezza rivelano che la causa dell’exitus è identificabile in un infarto miocardico (in soggetto affetto da grave coronaropatia), indotto dall’assunzione della sostanza stupefacente.
In seguito, Tizio viene rinviato a giudizio per rispondere di una doppia imputazione ai sensi, rispettivamente, degli artt. 73 co. 1-bis d.P.R. 9 ottobre 1990 n. 309 (capo A) e 586, 83 c.p. (capo B).
Il candidato, assunte le vesti del legale di Tizio e premessa la trattazione della rilevanza penale del c.d. consumo di gruppo di sostanze stupefacenti – all’indomani delle modifiche apportate dalla l. 21 febbraio 2006 n. 49 –, rediga motivato parere, soffermandosi sugli istituti e sulle problematiche sottese alla fattispecie proposta.”   

Riferimenti normativi:

art. 73 d.P.R. 309/1990
art. 75 d.P.R. 309/1990
artt. 586, 83 c.p.

sabato 12 ottobre 2013

Parere penale per la lezione del 17 ottobre 2013







Si terrà giovedì 17 ottobre, alle ore 14.00, presso la Sede della Camera Penale di Napoli, la prossima lezione del Corso Gratuito di Tecniche di Redazione del Parere Penale e dell'Atto Penale per l'esame di Avvocato 2013.
Saranno illustrate, dagli Avvocati Mariaelena De Juliis e Matteo De Luca, le tecniche di redazione del parere di seguito illustrato.
La partecipazione alla lezione consentirà l'attribuzione di 3 crediti formativi.



PARERE PENALE
a cura dell’Avv. Mariaelena De Juliis e dell’Avv. Matteo De Luca

Tizio, noto opinionista e gestore di un sito ‘blog’ su internet, si reca dal proprio difensore di fiducia perché in data 04.10.2013 il proprio sito internet è stato sottoposto ex art. 321 c.p.p. a sequestro preventivo a seguito della pubblicazione di alcune espressioni ritenute diffamatorie della reputazione di Caio, nominato Sottosegretario al Ministero Alfa, definito da Tizio sul suo blog “soggetto privo di competenza, di capacità, di particolare attitudine a poter svolgere il ruolo istituzionale che gli è stato affidato”.
Il candidato, dopo aver brevemente illustrato il reato di diffamazione ex art. 595 c.p., con particolare riferimento alla diffamazione a mezzo internet, si soffermi sul momento di consumazione nel reato di diffamazione ‘semplice’ ed ‘a mezzo web’ accennando, altresì, all’ulteriore profilo critico riguardante il ‘locus commissi delicti’ nella diffamazione a mezzo internet.

Assumendo, nel caso in esame, le vesti del difensore di Tizio, rappresenti al proprio assistito se sussistono i presupposti ed il rischio per una imputazione a suo carico per il reato di diffamazione aggravata ed esprima un parere sulla legittimità della misura cautelare reale applicata dal G.I.P.